Nel 2020 sono aumentate le visite ai siti per adulti. Qual è la categoria più guardata in Italia?

La pandemia del 2020 ha stravolto le abitudini degli italiani, comprese quelle sotto le lenzuola. La paura del contagio ha fortemente limitato i rapporti e le relazioni personali, quindi per molti italiani il sesso è stato un vero tabù. Se le coppie sposate o conviventi hanno potuto continuare ad avere rapporti sessuali normalmente, la stessa cosa non può dirsi per tante altre categorie.

A quanto pare i più penalizzati sono stati i giovani, che hanno dovuto rinunciare a rapporti occasionali, ma anche a quelli con i loro partner. Hanno dovuto dire addio al sesso anche i single, che hanno evitato rapporti per paura del contagio, chi vive da solo o chi ha un rapporto a distanza.

Tutto questo ha generato un profondo vuoto, che è stato colmato con il porno. Secondo un’analisi condotta dal sito italiano Depaporno, circa il 37% degli intervistati ha rinunciato al sesso, rivolgendosi al porno online. Le statistiche dimostrano un trend che è cresciuto in maniera esponenziale soprattutto durante il lockdown per soddisfare le proprie esigenze personali.

Quali sono le categorie più guardate?

Il popolo italiano è sempre stato piuttosto tradizionalista, ed infatti i trend relativi alle ricerche effettuate sui siti porno nel periodo di quarantena confermano questo orientamento.

La categoria più cliccata in assoluto è stata italian, a dimostrazione del fatto che gli utenti amano immedesimarsi in una situazione da comfort zone. In tale ottica un video italiano mette più a proprio agio, sia perché è più facile seguire i dialoghi, sia perché ripropone situazioni potenzialmente possibili nella vita reale.

Al secondo posto c’è un altro classico, l’amatoriale. Gli italiani amano osservare coppie non professioniste che si esibiscono in eccitanti acrobazie erotiche. L’amatorialità dei video dà una maggiore idea di veridicità, ed è proprio questa caratteristica che evidentemente piace così tanto.

Sul gradino più basso del podio c’è un’altra categoria evergreen, cioè le mature. I maschietti italiani sono particolarmente attratti dalle donne più grandi di loro, probabilmente perché hanno una maggiore esperienza, o magari perché rappresentano a volte mete quasi irraggiungibili.

Non sorprende quindi che al quarto posto si piazzano le milf, un’altra categoria che solletica i desideri di molti maschietti italiani, soprattutto quelli più giovani. Sensuali e vogliose mammine calde popolano i sogni di molti ragazzi, che hanno concentrato le loro ricerche su questa categoria.

Scendendo al quinto posto troviamo la categoria anal. Perché gli italiani amano così tanto i video con rapporti anali? Forse perché questa posizione rappresenta un tabù, in quanto non tutte le donne sono disposte a concedere il loro fondoschiena. Ecco quindi che il porno diventa la soluzione ideale per sfogare le proprie pulsioni sessuali e godersi un bel rapporto anale, immedesimandosi naturalmente nello stallone di turno.

Le parole chiave più cercate

Lo studio, oltre ad analizzare le categorie più cliccate, si è concentrato anche sulle parole chiave digitate. Ai primi 5 posti non ci sono particolari sorprese: italiano, milf, dialoghi italiano, amatoriale italiano ed italiana. La ricerca delle parole chiave ricalca quindi per grandi linee lo stesso trend delle categorie.

Al sesto posto spunta un po’ a sorpresa la parole chiave hentai, cioè video porno dove i protagonisti sono cartoni animati, spesso con donne voluttuose e molto prosperose. Questo dato dimostra l’arrivo delle nuove generazioni al porno, che cercano una pornografia softcore capace di eccitarli. Tuttavia anche molti over 30 si stanno avvicinando al mondo del porno hentai, forse perché stanchi di vedere rapporti sessuali “normali”.

Scorrendo ulteriormente la classifica della top ten delle parole chiave troviamo: amatoriale italiano dialoghi, trans, sesso amatoriale e step mom. L’unica sorpresa è rappresentata dalla ricerca trans, una categoria che riflette la voglia di trasgressione e di provare qualcosa di diverso da parte degli italiani.

Anche le donne guardano i porno

A differenza di quanto si possa pensare, il porno non è guardato solo dagli uomini, ma anche dalle donne. Alcune fruivano dei video porno già prima della quarantena, mentre altre hanno ammesso di averne fatto un uso massiccio soprattutto durante il periodo di lockdown.

Ci sono diverse coppie che, per superare la noia imposta dall’obbligo di stare chiusi in casa, hanno guardato insieme i video porno. Il 47% delle coppie hanno scoperto addirittura nuovi contenuti, traendo spunto per nuove posizioni a letto o nuovi approcci col sesso, come giochi di ruolo o utilizzo di sex toys.

É interessante notare che le preferenze delle donne variano sensibilmente a seconda delle regioni. Le donne abruzzesi ad esempio hanno guardato soprattutto i video “interracial”, quelle marchigiane i video “handjob”, quelle lombarde “trans with guy” e quelle venete “small tits”.

Lascia un commento

 
Chiudendo questo messaggio:
  • Dichiari di avere più di 18 anni.
  • Sollevi da qualsiasi responsabilità il creatore del sito, il suo titolare e il provider che lo ospita.
  • Dichiari che il luogo in cui sei, ti permette di poter vedere contenuti per adulti.
Inoltre dichiari anche di sapere che questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questa popup, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti ad usare i cookie.